Ki Shin Tai Dojo  Budo Yoseikan M° Shoji Sugiyama M° Keiichi Sugiyama M° Mochizuki
@KiShinTai Contatti  Link  M° Kano M° Ueshiba





*********************************************
Gradi e cariche del Maestro Shoji Sugiyama

9° dan Aikido I.F.N.B.
9° dan Judo

8° dan Yoseikan Aikido
7° dan Karate

6° dan Iaido

Presidente I.F.N.B. Italia e Europa

Vicepresidente I.F.N.B. Japan

****************************************
Maestro Sugiyama Shoji - (Shizuoka 4-4-1933 Torino 3-3-2017)

L’incontro con le arti marziali da parte del M° Sugiyama avviene nel primo dopo guerra quando, un suo compagno più grande, lo porta ad assistere ad una lezione di Judo nell’unico posto allora utilizzabile: la palestra della polizia, questo era l’unico luogo dove le forze di occupazione consentivano la pratica di Judo e Kendo.

Le arti marziali erano proibite in quanto le forze di occupazione ritenevano che tramite queste attività si perpetuasse lo spirito marziale del popolo giapponese.

Il M° Sugiyama rimane subito affascinato dallo Judo e subito prende parte agli allenamenti, senza nessun maestro ma solo seguendo i consigli dei compagni più grandi che praticavano da più tempo di lui.
Grazie a questo apprendistato e alla successiva liberalizzazione della pratica delle arti marziali il M° Sugiyama inizia il suo cammino nelle arti marziali, questa sua passione e decisione nell’apprendere e migliorare sempre di più lo porterà al terzo anno di Liceo con il grado di terzo dan a fondare la sezione di Judo della scuola.
Qui rimane a praticare e a insegnare Judo per due anni dopo la fine della frequenza scolastica.
Durante questi due anni incontra il grande Maestro Minoru Mochizuki  e si iscrive alla sua palestra, lo Yoseikan, dove pratica Judo e, stimolato dallo stesso M° Mochizuki, si dedica anche all’IKI-JUDO - cosi Ueshiba definiva l’Aikido praticato da Mochizuki., vedendo come questi avesse assimilato e interpretato i suoi insegnamenti- Sugiyama nello stesso tempo frequenta anche altre palestre presso le quali apprende il Karate.
Il M° Sugiyama si iscrive all’Università e continua la pratica dello Judo, vince svariati incontri  che contribuiscono ad aumentarne capacità e fama.
Al termine del periodo universitario il M° Mochizuki propone al M° Sugiyama di trasferirsi in Francia per un paio d’anni adinsegnare Judo e Akido; dall’aprile 1958 la Francia diviene la sua nuova residenza.
Durante uno stage a Nizza nel 1959 il M° Sugiyama incontra un nuovo studente di Judo che gli propone di trasferirsi  per un anno a Torino per insegnare Judo; il Maestro accetta e trascorso questo lasso di tempo, i suoi affezionatissimi allievi intenzionati a non lasciarlo più partire fondano per lui la palestra Doyukai dove lui rimase per quattro anni.
Al termine di questo periodo il M° Sugiyama fondò la sua attuale palestra il Dojo Sugiyama Torino e mise definitivamente radici a Torino creandosi una famiglia.
Dopo la partenza dal Giappone del M° Sugiyama uno dei suoi fratelli più giovani, a cui il maestro era particolarmente legato, Keiici, inizia la pratica dell’Aikido con il M° Mochizuki e grazie a lui il M° Sugiyama viene costantemente aggiornato sull’evoluzione del sistema Yoseikan.

Il M° Sugiyama con passione e dedizione mostra quando da lui appreso dal M° Mochizuki, le tecniche di mano, i sutemi, i kata di spada e bastone; ogni tecnica viene da lui analizzata meticolosamente e rigorosamente e ne mostra le varianti e le controtecniche.